Saint Germain – I nostri doni

Cari figli del pianeta Terra! IO SONO SAINT GERMAIN!

Portarvi dei doni è per noi motivo di grande gioia, ma allo stesso tempo dobbiamo sempre fare molta attenzione, perché non sempre il modo in cui li ricevete è quello giusto.

È importante ricordare sempre: non risolviamo nulla, non portiamo nulla, non eliminiamo nulla. Se, quando vi diamo dei doni, alcune cose iniziano a risolversi, a risolversi da sole, non è stato il dono a causarlo, ma la combinazione dell’energia che abbiamo portato con la vostra energia. Quindi non date tutta la gloria ai doni. Siete voi la causa. La fiducia, la fede, la certezza che c’è un’energia ad altissima vibrazione che vi aiuterà a raggiungere ciò che volete. Ma ricordate sempre che ciò che volete è un bene per voi e per il Tutto.

Vi siete abituati a mettere tutta la vostra forza, tutta la vostra certezza di una soluzione a ogni problema in immagini, oggetti e rituali, come se non aveste bisogno di fare nulla. Voi ponete la richiesta lì e la consegnate nelle nostre mani; date a quell’oggetto, a quell’immagine la soluzione del problema. E non dovete fare nulla. Basta aspettare e lamentarsi sempre quando non arriva.

Quindi mi dispiace dire che non succede nulla senza il vostro intervento. Nulla accade senza la vostra devozione. Nulla accade se non lo volete voi. Supponiamo che stiate per preparare una torta e vi dimentichiate di aggiungere il lievito. Cosa succederà? La torta sarà piccola, della stessa dimensione dell’impasto che è stato creato; sarà secca, brutta, potremmo dire, perché non ci avete messo dentro la cosa che la fa crescere; la cosa che la rende morbida, soffice, gustosa, cioè il lievito.

Quindi, allo stesso modo, dovete mettere fede, fiducia, certezza in quello che state facendo. Non dovete gettare su di noi o su qualsiasi altra cosa quello che volete. Dovete avere desiderio, ma desiderio dal profondo del cuore. E, soprattutto, il desiderio di qualcosa che sia buono per voi e per il Tutto. Non ci può essere egoismo. Non ci può essere solo “io”; “questo è buono per me!”. No, deve essere un bene per voi e per il Tutto.

Quindi accettate i nostri doni, sì, certo, ma accettateli come un pizzico di lievito in più; non sono loro a far lievitare la torta. Siete voi che fate lievitare la torta. E quando la nostra energia incontra la vostra energia, allora nasce una torta soffice e gustosa che sfamerà voi e tutti gli altri. Capite? Non possiamo fare nulla da soli.

Vi stiamo dando l’opportunità di migliorare l’impasto, di fare qualcosa di più gustoso. Ma se non aggiungete il lievito, la nostra forza sarà inutile e la torta non lieviterà. Lo capite? La nostra forza, i nostri doni lavorano insieme alla vostra forza, alla vostra energia. Diciamo che i nostri doni amplificano la vostra energia. E se non c’è energia da parte vostra, non succede nulla, quel dono non ha alcuna funzione.

Smettete di gettare tutto nelle nostre mani perché lo risolviamo noi. Non esiste una cosa del genere, perché non possiamo interferire con il vostro libero arbitrio o con il vostro cammino. Ma se chiedete qualcosa di buono per voi e per il Tutto, e chiedete il nostro aiuto, e noi vediamo che vi impegnate a farlo, vi aiutiamo, amplifichiamo la vostra energia per farlo accadere.

Non siamo noi a farlo accadere, è la vostra energia che ha provocato la reazione. Potremmo dire che ci limitiamo a catalizzare il processo. Volere qualcosa significa volerlo con il cuore; significa avere un cuore pieno di gioia, pieno di Luce, pieno di risate, per ciò che si sta chiedendo. Chiedere per il gusto di chiedere non ha lievito. Chiedere qualcosa per egoismo non è lievito. Chiedere qualcosa contro il vostro prossimo, non è nemmeno menzionato. 

Chiedere qualcosa solo per voi dipende molto da ciò che chiedete. Se ciò che chiedete è indirettamente buono per l’insieme, ci metteremo più energia, altrimenti no. Imparate quindi a usare i nostri doni. Non pensate che vi facciamo dei doni per facilitarvi la vita. Ogni dono che facciamo serve ad amplificare ciò che state creando, ciò che state co-creando, ciò che desiderate.

Non usate i nostri doni come… “Oh, io chiedo e… lascio che l’energia faccia da sola”, perché non servirà a nulla. Non siamo fattorini. Non siamo vostri dipendenti. Siamo esseri che amplificano la vostra energia. Non diamo nulla per nulla. Diamo sempre, ma ci deve essere almeno la vostra energia, la vostra volontà, il vostro cuore.

Tradotto: Maristela Marafon

Posts recentes

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Minha Experiência

Carrello