Rowena – Giornata del perdono – Quinto Giro

Cari fratelli del pianeta Terra! IO SONO ROWENA!

Essere qui in un’altra tappa del Viaggio del Perdono è motivo di grande gioia per il mio cuore. Questo processo di liberazione delle anime dei vostri antenati, direttamente collegate alla vostra esistenza, non è un processo semplice, non è un processo che avviene al 100% come desideriamo. Alcune anime di questo grande albero dei vostri antenati hanno partecipato alla vostra vita, non come precursori della vostra stirpe, ma solo come partecipanti. Il più delle volte vi hanno fatto molto male, causando dolore, sofferenza e violenza.

Alcune di queste anime si sono liberate di questi sentimenti nel corso del tempo. Non giudicateli, tutti possono cambiare, tutti possono avere un pentimento sincero. E quando ciò accade, queste anime chiedono al Consiglio Karmico di permettere loro di far parte della generazione di nuovi esseri e di trasmettere questa esperienza.

Dobbiamo spiegare una cosa: le anime sono composte da frattali, che sono piccoli pezzi di quest’anima che attraversano l’intero processo di evoluzione, ognuno a suo tempo. Ogni incarnazione comporta un frattale. L’anima è una sola; è come se fosse un punto centrale interconnesso con “n” altri. Così ognuno di questi frattali vive una vita da qualche parte nell’universo, attraversa situazioni eccellenti e situazioni stressanti, violente, dolorose, potrei dire estremamente dolorose.

Questo si riverbera in quest’anima e ogni volta che uno di questi frattali si incarna di nuovo, è previsto che sperimenti quella sensazione vissuta. Chi ha commesso tali reati contro uno qualsiasi dei frattali di quest’anima, è anche un piccolo frattale di quell’anima più grande. Allora sapete che un frattale di quell’anima che è stata così violata, si incarnerà. come accordo con il Consiglio karmico, si prepara a essere il generatore di quel corpo fisico, in modo da poter trasmettere a quel frattale che una volta ha ferito, ferito, fatto tanto male, un nuovo sentimento: un sentimento di amore, di perdono e di evoluzione.

Non vi dico che è un processo facile perché, vivendo insieme come madre e figlio o padre e figlio, tutta la memoria ritorna, anche se all’interno di questo pianeta dove non si ricorda nulla, la sensazione esiste, c’è un dolore ancora incorporato in quel frattale che ha subito l’aggressione. E guarda quell’altro e non capisce perché prova qualcosa di brutto verso quell’altro.

Si tratta quindi di un processo consentito dal Consiglio karmico. Perché? Affinché colui che ha causato la sofferenza si riempia di amore puro, affinché sappia definitivamente esercitare l’Amore Incondizionato. Non importa se quel figlio vi maltratta tanto, se quel figlio vi fa soffrire tanto, se quel figlio non ha amore per voi, ma sarà lì ad esercitare l’amore.

Quindi per lui c’è un’evoluzione e per chi ha ricevuto l’aggressione, se non perdona, se non riesce a dimenticare, c’è anche una lezione. Il perdono non è ancora possibile e ci saranno nuovi incontri. Finché un giorno tutto questo passerà ed entrambi potranno guardarsi, vivere insieme e provare puro amore incondizionato.

Fratelli e sorelle, le relazioni tra le anime sono molto complesse. Una parte la conoscete. Alcuni hanno la convinzione di vivere solo con gli antenati, che chiunque si trovi oggi sul loro cammino sia qualcuno del passato. Questo è solo un punto vero: bisogna imparare le lezioni. Le lezioni esistono in ogni anima. Così, se avete commesso qualcosa e avete bisogno di imparare una lezione, una nuova anima può arrivare e insegnarvi la lezione di cui avete bisogno. Anche se non è l’anima che ha avuto il contatto con voi in passato. La lezione torna, non l’anima.

Le anime di solito ritornano all’interno della stessa cerchia familiare quando è nell’interesse dell’evoluzione di quel gruppo, altrimenti no. Le anime saltano in giro per il pianeta. Si incarna ogni volta, in un luogo diverso, in famiglie diverse, in costumi diversi, in modo da imparare cose nuove. Immaginate se un’anima nascesse in una città e si reincarnasse ancora e ancora nella stessa città, nella stessa famiglia, cambiando solo il luogo, cambiando solo la relazione, cosa imparerebbe quest’anima? Niente. E direi che ad ogni incarnazione si arrabbierebbe sempre di più, perché non può più sopportare di vivere con le stesse anime che ripetono tutto allo stesso modo.

Quindi rompete queste convinzioni, che chiunque si trovi sul vostro cammino, chiunque sia vostro padre, vostra madre, i vostri fratelli e sorelle e i vostri figli, siano anime del passato che ritornano. Sono anime del passato che tornano, ma non sono i vostri familiari, non sono i vostri antenati, sono altre anime che portano con sé le lezioni che dovete imparare e che dovrete insegnare anche a loro. È uno scambio: si impara e si insegna.

Quindi, ciò che vi torna indietro durante i vostri viaggi sono le lezioni, non le anime. Le anime che continuano a tornare nello stesso cerchio sono anime senza luce, che inseguono altre anime, che non le lasciano in pace. Quindi si incarnano ogni volta che un altro frattale si incarna e viene a disturbare. Quindi, rompete queste convinzioni. Si ricevono lezioni, non anime. È un’idea sbagliata che vi è stata insegnata.

C’è il karma, quello che chiamiamo lezioni, c’è, ma non sono le stesse anime che vi applicheranno le lezioni, saranno altre; la lezione è la stessa ma altre anime saranno gli insegnanti. Quindi, molti di voi potrebbero vedere persone che non conoscono, ovviamente no. Sono persone che fanno parte dei vostri antenati, non della vostra famiglia di oggi. E vedrete molti volti, persone intere, forse situazioni, forse scene. E cosa è già stato detto? Non si tratta di ricordarlo, non si tratta di continuare a cercare di capire chi sia quella persona.

È qualcuno del vostro passato, è un vostro antenato, la cui discendenza vi ha portato qui, come diciamo, abiti umani, ma il legame è rimasto. Quindi chiedete al Maestro di turno di rimuovere ogni ricordo e ogni pensiero che si trova dentro di voi. E se le ferite stanno venendo fuori è perché avete bisogno di perdonare, la connessione sta ricordando fatti del cammino dell’anima. Quindi cosa manca? Il perdono di quell’anima che un tempo vi ha fatto tanto male. Se non si perdona, quel legame non si interrompe. Quindi sta a voi perdonare, sta a voi liberare quell’anima e di conseguenza liberare voi stessi.

Ci sono altri punti che non affronterò oggi. Non tutte le connessioni sono interrotte. L’intero processo si svolge con molto Amore Incondizionato, dove ogni anima è consapevole che ciò sta accadendo. La stragrande maggioranza è d’accordo, perché vuole essere libera, soffre molto, senza nemmeno sapere perché, ma soffre. E questa liberazione porterà la pace nei loro cuori.

Ma in mezzo a questo grande albero ci sono anime dal cuore nero. Anime che non accettano di interrompere questi legami. Ma una cosa vi posso assicurare: saranno rotti, ma questo è per la fine di questo tour. Sarà il fratello Saint Germain a occuparsi di questi collegamenti più difficili.

Quindi arrendetevi. E per qualsiasi sentimento di dolore, chiedete al maestro del turno di aiutare la vostra anima a rilasciare, a perdonare, in modo che smetta di riverberarsi nel vostro cammino. E siate pronti a volare sempre più in alto.

Posts recentes

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Minha Experiência

Carrello